II Domenica di Quaresima – anno C

17 Marzo 2019

Dal Vangelo secondo Luca

 

In quel tempo, Gesù prese con sé Pietro, Giovanni e Giacomo e salì sul monte a pregare. Mentre pregava, il suo volto cambiò d’aspetto e la sua veste divenne candida e sfolgorante. Ed ecco, due uomini conversavano con lui: erano Mosè ed Elìa, apparsi nella gloria, e parlavano del suo esodo, che stava per compiersi a Gerusalemme. Pietro e i suoi compagni erano oppressi dal sonno; ma, quando si svegliarono, videro la sua gloria e i due uomini che stavano con lui. Mentre questi si separavano da lui, Pietro disse a Gesù: «Maestro, è bello per noi essere qui. Facciamo tre capanne, una per te, una per Mosè e una per Elìa». Egli non sapeva quello che diceva. Mentre parlava così, venne una nube e li coprì con la sua ombra. All’entrare nella nube, ebbero paura. E dalla nube uscì una voce, che diceva: «Questi è il Figlio mio, l’eletto; ascoltatelo!». Appena la voce cessò, restò Gesù solo. Essi tacquero e in quei giorni non riferirono a nessuno ciò che avevano visto.

 

Lc 9,28b-36

Commento

 

Dopo l’esperienza drammatica delle tentazioni che il Vangelo di Domenica scorsa ci ha mostrato, oggi il Signore ci prende con sé e ci conduce sul monte. Esso è il luogo dove Dio si rivela nella nostra vita e dove è possibile appartarsi col Signore, mettersi in atteggiamento di silenzio interiore e ascoltare la sua parola. Qui il Signore ci fa vivere l’esperienza della Trasfigurazione in cui Egli alza il velo della sua umanità e ci mostra la sua divinità facendoci assaggiare la vita eterna, fine della vita dell’uomo. Ma la vita eterna non è a noi così lontana come può sembrare un alto monte. Già a partire dalla nostra quotidianità possiamo pregustarla nella misura in cui ci lasciamo abitare dall’amore che Dio ha per noi e scommettiamo tutto su di esso. Solo così la nostra vita sarà cambiata: quando nel nostro cuore saremo consapevoli che Dio è innamorato di noi, a quel punto potremo vivere una vita trasfigurata, irradiando quell’amore.

Marco V.

Torna ai Frammenti di Luce

I commenti sono chiusi